Facebook cambia algoritmo

Anno nuovo, vita nuova: il CEO di Facebook, Mark Zuckerberg, ha annunciato un nuovo importante cambiamento nell’algoritmo che determina i contenuti visualizzati nella propria bacheca. Il nuovo algoritmo privilegerà i contenuti pubblicati da amici o familiari, penalizzando i post di aziende o editori: l’obiettivo è stimolare l’interazione attraverso discussioni nei commenti, facendo tornare Facebook al suo status iniziale, ossia quello di canale incentrato sulle relazioni tra le persone.

 

Ma quali sono le soluzioni per le aziende, per sfruttare Facebook anche in seguito al nuovo algoritmo?

 

  • Innanzitutto è bene puntare sulla qualità dei contenuti: secondo quanto suggerito da Facebook stesso è importante generare post in grado di stimolare interazioni tra gli utenti. Le pagine aziendali che saranno in grado di accendere discussioni saranno premiate con una visualizzazione maggiore.
  • Una valida alternativa è invitare gli utenti a impostare manualmente le “Preferenze nella sezione Notizie”: chiunque può infatti scegliere pagine, profili e gruppi da visualizzare per primi nella propria News Feed.
  • Le aziende che vogliono emergere nonostante il nuovo algoritmo dovranno puntare sui formati maggiormente apprezzati dagli utenti: a seconda della tipologia di pagina, infatti, alcuni formati saranno più performanti di altri, di conseguenza l’analisi fatta dagli esperti si rivela di importanza fondamentale per sfruttare tutti i vantaggi di un canale come Facebook.